AdSense

domenica 25 gennaio 2009

Tecnica Vespistica Multimediale




















Un pò l'uovo di colombo se vogliamo, prendiamo un simpatico signore elaboratore-restauratore di Vespe e Lambrette del Regno Unito con 20 anni di esperienza in uno studio professionale con audio e video adeguati e facciamoci spiegare come fare la manutenzione della nostra Lambro o Vespa (large) passando poi a cose più approfondite come lo smontaggio e il rimontaggio del motore delle due marche.

Naturalmente lo scoglio della lingua non è facile da superare (con la difficoltà aggiuntiva di una pronuncia inglese non proprio da commentatore BBC) ma come si suole dire, un'immagine vale più di mille parole. Certo, non si finisce mai di imparare ma 17 ore di video con 6 DVD credo diano ben più di una semplice infarinatura!

La serie di video costa circa 85 € comprese spese di spedizione e credo che li valgano tutti. Consigliato a chi si annoia a leggere manuali o libri in genere. Ho comunque suggerito a Ian Skinner, l'ideatore della serie, di prevedere in futuro almeno delle sovrascritte in lingue diverse dall'inglese e di coprire la gamma Vespa con le small frames. Poi volendo si può fare di tutto, DVD sulle Vespe anni 40-50-60, DVD sullo smontaggio e il rimontaggio delle parti di ciclistica, DVD sul restauro della carrozzeria e chi più ne ha più ne metta. Il progetto è relativamente recente (2007) e quindi capace di possibili e più ampi ed interessanti sviluppi.

Trovate tutte le info (in inglese ovviamente) sul loro sito istituzionale:
http://www.scootertechniques.co.uk/

Ma non temete, anche in Italia sta arrivando qualcosa di molto tecnico, scritto da italiani in italiano...c'e' una vistosa lacuna da colmare e per fortuna c'e' chi ci ha già pensato...

Visita al Rifugio del Vespista®!


Che dire? Come potrebbe chiamarsi diversamente un luogo dove come entri ti vedi circondato da splendide Vespe di ogni tipo, dalla 50N alla 90SS, all' ACMA TAP, passando per farobasso, GS, GL, Sprint Veloce, Primavera e Vespe Sidecar? Per non parlare di Moto Guzzi e Lambretta...

Un posto dove ogni angolo e ogni muro parla della stessa passione che ci arriva da 60 anni a questa parte immutata?

Non ero mai stato prima di oggi in un atelier di professionisti del restauro e devo dire che non potevo scegliere posto migliore! Vespaonline ha contribuito anche in questo, facendo incontrare prima virtualmente me e Montagni, alias "tuttomio" su VOL, poi nei Raid Vespistici organizzati dal gestore del sito Luca Barzelogna e finalmente stamattina nel suo "Rifugio", assieme al suo validissimo socio l'ingegner Enrico Poli e due arzilli ed esperti collaboratori, nel bel mezzo del restauro di due Vespe 50N e una VBA con tanto di sidecar omologato Piaggio!

Ringrazio quindi Montagni per il tempo concessomi e l'ospitalità dimostrata, per le belle parole di carattere Vespistico e non che ci siamo scambiati sia con lui che con Poli e i suoi collaboratori, ho passato davvero una gran bella istruttiva e amichevole mattinata, alla faccia del maltempo battente e della neve che ho trovato lungo la strada ...ne valeva 1000 volte la pena.

E grazie anche del buon vino di sua produzione che ho bevuto, assieme al pranzo che così gentilmente mi hanno offerto...e perchè sennò chiamarsi "Rifugio del Vespista" se non fosse anche così? ;-)

Ci vediamo ad un prossimo Raid, tuttomio...che voglio vedere il tuo stile!!! E grazie!!!

venerdì 9 gennaio 2009

La Vespa si riconosce dai particolari...

Stessa Vespa. Leva della messa in moto (quella sopra) in perfette condizioni, non trovate? Peccato che sebbene sia molto simile, non è la sua. l'originale della GS (come vedete dalla foto, quella sotto) oltre ad avere una forma diversa del predellino, ha la sigla "G S" stampigliata sul bordo.


Non serve andare in Vietnam per trovarsi a sistemare delle schifezze...

Motore di VS1 proveniente dalla Grecia. Notare la "bellissima" boccola di diametro totalmente sbagliato per il perno filettato dell'ingranaggio della primaria e tra l'altro, mezza di fuori...probabilmente messa su per sistemare un danno al carter, causato quasi sicuramente dalla perdita del dado...


Aggiornamento: questa bella roba è costata la sostituzione dell'ingranaggio del parastrappi, due denti scheggiati...ingranaggio da mettere sullo scaffale come souvenir Vespistico...