AdSense

domenica 29 marzo 2009

Mostra Mercato di Reggio Emilia, 28/03/09

La Maserati 420M "sponsorizzata" Eldorado (una marca di gelati di allora) di Stirling Moss del 1958-1959...che dire, stupenda!


Una Sprint conservata piuttosto bene, ma senza documenti. "Solo" 1500 €...


Un paio di Vespe più o meno restaurate...

Un suggerimento per Luca: vendi la tua Triumph Scrambler moderna e compra QUESTA Triumph! ;-)

Un buon restauro di una VB1...

Una Lambretta con tender annesso...inutilizzabile in Italia, ma cmq un bell'oggetto

Una ET3 originale tamarro anni '80!

La prima sorellina di LC al mercato...

Oh no!! La Vespachicco è finita qui! Per favore, compratela che ce la leviamo di torno!!! :)

Una rarità: Vespa Primavera del 1970 in una assolutamente originale livrea giallo positano


Un'altro bagliore degli anni '80...la GTI 80 della Malanca, la supersportiva 125 per i 16enni di allora...
Il naso della vostra Vespa ha bisogno di cure estetiche radicali? Niente paura, ve lo rifacciamo. In vetroresina.
Un GS doree proveniente dalla douce France, in ottime condizioni. Anche con i documenti francesi, però. "solo" 5000 €.
Ed ecco l'altra sorellina della LC...

Una volta papà aveva una Vespa...

Una Easy Rider "denoartri" motorizzata affettasalame, sicuramente proveniente da un film del "Monnezza".
Sfilza di small e large multicolore...
E in conclusione...questa Vespa mi sembra di averla già vista...

sabato 21 marzo 2009

Nei giorni prima della Vespa...


Motore stellare della Piaggio anni '40...quando la Vespa era lontana e a Pontedera si lavorava per la guerra...



Visto al Museo Leonardo da Vinci della Scienza e della Tecnica di Milano.

venerdì 6 marzo 2009

Ci pensa Piaggio

Magari è un particolare stupido da rilevare, ma che è indice di quanto Piaggio ha studiato bene il progetto PX (e Vespa in generale). Per calibrare bene i cavi del cambio sul selettore bisogna normalmente mettere il pallino della folle del cambio pari con quello sul corpo manubrio, bloccarlo in qualche modo (io uso carta gommata da carrozzieri) e poi agire sui registri sul motore.

Nel PX si può fare questa operazione anche senza dovere per forza appoggiare il coperchio manubrio in plastica sul corpo manubrio, in quanto Piaggio ha realizzato sulle parti in fusione due tacche sottostanti che si possono usare come indice traguardato di folle:


Naturalmente il blocco in carta gommata si metterà sotto e si potrà continuare a lavorare a manubrio aperto per altre manutenzioni.