AdSense

sabato 29 gennaio 2011

Vespe variopinte e...

Una delle poche cose interessanti viste oggi alla mostra scambio di Ferrara, una mostra piuttosto deserta, con pochi mezzi in vendita. Forse anche per via dei 10 € di ingresso richiesti e dalla mancanza degli standisti esterni che di solito hanno le cose più interessanti a prezzo minore...


Due belle Vespe multicolore, così tanto per non passare inosservati!

Per gli amanti della pelle invece una Vespa 50 completamente rivestita in cuoio, certamente non la prima Vespa che ho visto in questa bizzarra costumizzazione, sicuramente la prima small...

E infine una sorellina gemella della Vespa 50 SS che ho restaurato qualche mese fa, colore però pre 1968 ma stesso allestimento...praticamente una fotocopia!

martedì 25 gennaio 2011

Prenotare le prime 150 Nuove Vespa PX150. Un nuovo modo di fare marketing?

E'apparsa ieri sul sito ufficiale della Piaggio Vespa.com una nuova pagina in cui la Piaggio mette a disposizione, diciamo così, in prenotazione esclusiva le prime 150 nuove PX150 prodotte (in un unico colore che è l'azzurro mediterraneo) e che verranno consegnate come recita la pagina, entro Aprile 2011. Le modalità (abbastanza complesse) sono che bisogna ovviamente registrarsi e aderire all'iniziativa tra il 24 Gennaio e il 24 Febbraio (ma c'e' la possibilità di avere due possibilità di prenotazione, purchè ci siano ancora Vespe disponibili) ricevendo un'email di prenotazione da confermare via web entro 24 ore, essere contattati da un call-center apposito per la conferma definitiva della prenotazione, dopo di che la Piaggio invia per email o per fax il voucher da stampare con cui bisogna recarsi al più vicino concessionario Piaggio entro 5 giorni per pagare l'anticipo richiesto di 500 €.

Alla consegna della Vespa (che per l'occasione sarà già accessoriata con un cupolino e due portapacchi anteriore e posteriore cromati) bisognerà versare il saldo di 3.050 € IVA inclusa, franco concessionario e IPT (non si parla di altri accessori, quindi non è chiaro se questa cifra non comprende la ruota di scorta, gli specchietti retrovisori che si vedono nell'immagine pubblicitaria ed eventuale tappetino) e se l'importo può essere finanziato o se è da versare in contanti alla consegna.

Come bonus gratuito, una serie di visite guidate allo stabilimento Piaggio e al Museo Piaggio per ogni acquirente, da effettuare tra aprile e giugno 2011.

Si spera che le 150 Vespe finiscano in buone mani, allora...

giovedì 20 gennaio 2011

La Vespa alla Radio

Segnalato da un utente VOL, un interessante radio documentario di RADIO RAI 3 trasmesso ieri 19/01 e che ha come tema naturalmente la nostra cara Vespa. La trasmissione si intitola 'TRE COLORI' e parla di tutto quello che in 150 anni di unità d'Italia ha in bene o male caratterizzato la nostra nazione. Impossibile quindi non citare la Vespa (e la Lambretta).

Chi volesse riascoltare questa trasmissione in Podcast, lo può fare collegandosi a questo link:

TRE COLORI - RAI RADIO 3

E poi scaricare la trasmissione del 19 Gennaio.

domenica 16 gennaio 2011

Nuova uscita in edicola

Un nuovo articolo in uscita su una testata specializzata in moto d'epoca, in questo caso un 'parallelo' tra le due maggiori marche nazionali storiche di scooter, Piaggio e Innocenti, sui rispettivi modelli da 14enni ovvero le cilindrate 50.

Molto interessante e approfondito l'articolo riguardante la gamma Innocenti 'J50' che deve essere forse il primo così ben sviluppato sulla gamma di scooter più negletta tra i collezionisti d'epoca, mentre l'articolo sulla Vespa 50 (inclusa la Special, con un esemplare che nell'articolo è un pò Vespa da Scippo) è una rivisitazione di un modello già più volte preso in esame anche su altre riviste e che non ha bisogno ormai più di molte presentazioni.

Visto che erano diversi mesi che nessuna rivista si occupava più di scooter e di Vespa, direi che vale comunque i 5 € del prezzo di copertina, soprattutto per informarsi sugli scooter 50 della Innocenti.

lunedì 10 gennaio 2011

Anticipazione nuovo freno a disco per PX...posteriore!

Ricordate il post sul produttore artigianale di freni a disco per PX? Grosse novità in arrivo! Per espressa volontà del costruttore non ho preso immagini del suo nuovo freno a disco posteriore per PX perchè ancora allo stadio di collaudo (quando l'ho visto era la prima uscita!) e quindi suscettibile di modifiche sostanziali, ma c'e' veramente in un futuro prossimo di avere un freno a disco posteriore che surclassa anche i due kit che vengono venduti da SIP Scootershop.

Intanto la prima eclatante novità è che viene completamente mantenuto il sistema frenante originale, questo per la volontà del produttore di realizzare kit che possano riportare la Vespa allo stato originale in caso di vendita. Una serie di snodi posti nel braccetto del pedale freno aziona una minipompa fissata sotto il pianale il cui serbatoino, almeno in questa fase sperimentale, viene posto appena sotto il portaoggetti, sul bordo destro dello scudo.

Il freno a disco è stato ricavato da un disco freno commerciale per automobile ed è flottante come quello anteriore, fissato al tamburo tramite dei lunghi bulloni passanti messi al posto delle colonnette. Per non disassare la ruota, al posto del tamburo originale si è adottato quello posteriore di una small a cui è stata piallata via la superfice con le alettine di raffreddamento e sono stati praticati dei fori di areazione. Ma la cosa più interessante è che la pinza, ricavata come per quello anteriore da parti per scooter è posta INTERNAMENTE al disco freno ed è posizionata appena sotto il coperchio frizione, diversamente dal simile kit SIP che ha la pinza esterna e nella parte posteriore del carter, quindi anche abbastanza esposta agli urti.

A detta del costruttore, ora la frenata posteriore è modulabilissima e progressiva e blocca solo quando si preme con molta decisione sul pedale del freno. La soluzione del doppio sistema frenante è utile anche nel caso malaugurato che la pinza non lavori più e quindi si evita il rischio di rimanere col solo freno anteriore funzionante.

Non appena avrò possibilità di avere foto di sistemi frenanti definitivi, sarà un onore poterle pubblicare sul mio blog!

Maledetta Bobina

Il caso: Manuel Tigella Kaiser è rimasto a piedi con la sua Primavera, sintomi: scoppiettii, irregolarità di mantenere il minimo e poi il niente totale. Apparentemente ad un primo esame sembra andare tutto bene, la scintilla della candela è regolare (a candela SMONTATA), il carburatore è stato pulito e comunque pare in forma. Ma la Vespa non parte e la candela risulta bagnata, come se la corrente non ci fosse. Sostituisco più volte la candela, cambio le puntine che si presentano craterizzate e rifaccio tutti i collegamenti del piatto statore che si presentano male, fili marci e/o nastrati, ma la situazione non cambia, la scintilla c'e' ma la Vespa non parte. A questo punto provo a sostituire la bobina originale con una che avevo nel Vespagarage, ma da Ciao (purtroppo ho tante cose qui, ma una bobina propriamente da Vespa small non ce l'ho!). La Vespa ancora non parte. A questo punto penso a cose peggiori, tipo valvola rigata o albero spallato, ma mi viene un intuizione perchè questa situazione mi ricorda quella passata l'anno scorso col P150X di un amico Tigellico che aveva lo stesso difetto, alla fine sostituendo le puntine la Vespa si era rimessa ad andare, salvo fermarsi di nuovo a Milano dove sostituendo la bobina (che è la stessa delle Vespa small) si era definitivamente messa ad andare bene. Così mentre andavamo al Motobefana di Correggio mi sono fatto prestare una bobina da Vespa small dalla Tigella Marci4na che la teneva nel bauletto della sua 50...tornato a casa ho realizzato una serie di cavi ben fissata per avere il collegamento senza falsi contatti, due colpi di pedivella e.....bruuummmmm!!! Il guaio era nella vecchia bobina FEMSA! Capace di fare scoccare la scintilla a candela smontata, ma non quando la stessa era avvitata nella testa. Mai dare niente per scontato...però è anche vero che non si finisce mai di imparare!

Motobefana di Correggio 2011

Un classico in apertura di stagione, il Motobefana di Correggio (RE) con tutta la sua varia umanità motoristica! Rispetto agli scorsi anni la presenza Vespistica era decisamente in tono minore, ma è anche vero che questo non è prettamente un raduno Vespa. E sicuramente le condizioni meteo (un freddo boia!) non favorivano chi veniva da più lontano! Ad ogni modo, per chi è appassionato di due ruote, sempre un bel vedere :)