AdSense

martedì 25 gennaio 2011

Prenotare le prime 150 Nuove Vespa PX150. Un nuovo modo di fare marketing?

E'apparsa ieri sul sito ufficiale della Piaggio Vespa.com una nuova pagina in cui la Piaggio mette a disposizione, diciamo così, in prenotazione esclusiva le prime 150 nuove PX150 prodotte (in un unico colore che è l'azzurro mediterraneo) e che verranno consegnate come recita la pagina, entro Aprile 2011. Le modalità (abbastanza complesse) sono che bisogna ovviamente registrarsi e aderire all'iniziativa tra il 24 Gennaio e il 24 Febbraio (ma c'e' la possibilità di avere due possibilità di prenotazione, purchè ci siano ancora Vespe disponibili) ricevendo un'email di prenotazione da confermare via web entro 24 ore, essere contattati da un call-center apposito per la conferma definitiva della prenotazione, dopo di che la Piaggio invia per email o per fax il voucher da stampare con cui bisogna recarsi al più vicino concessionario Piaggio entro 5 giorni per pagare l'anticipo richiesto di 500 €.

Alla consegna della Vespa (che per l'occasione sarà già accessoriata con un cupolino e due portapacchi anteriore e posteriore cromati) bisognerà versare il saldo di 3.050 € IVA inclusa, franco concessionario e IPT (non si parla di altri accessori, quindi non è chiaro se questa cifra non comprende la ruota di scorta, gli specchietti retrovisori che si vedono nell'immagine pubblicitaria ed eventuale tappetino) e se l'importo può essere finanziato o se è da versare in contanti alla consegna.

Come bonus gratuito, una serie di visite guidate allo stabilimento Piaggio e al Museo Piaggio per ogni acquirente, da effettuare tra aprile e giugno 2011.

Si spera che le 150 Vespe finiscano in buone mani, allora...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Bella la nuova PX, ma secondo me è troppo cara, specie se paragonata alla lml, che non sarà Piaggio, ma costa 2000 euro contro i 3550!

Francesco Caizzi ha detto...

Beh no, la LML con i ribassi e gli incentivi statali (che probabilmente sono anche terminati) costa poi 1000 € in meno del PX. E'una questione di scelte alla fine, l'originale o la copia, una costruzione accurata e una meno accurata, non che gli indiani abbiano nella meccanica la loro punta diamante lavorativa. Sicuramente sul lungo termine, la vera Vespa mantiene un buon valore sull'usato, mentre il clone una volta che è invecchiato qualche anno avrà un valore decisamente piuttosto basso...