AdSense

sabato 24 dicembre 2011

Due pezzi da...180!! Restauro Vespa Rally 180 e (motore) SS 180 - post 4

Primo motore lavorato è ovviamente quello della Rally 180...prima di tutto una bella foto (con il cellulare) allo statore per la disposizione delle bobine...


Ho proseguito con l'inserimento dei cuscinetti (e dei paraoli) nel carter sinistro e destro. Notare i segni concentrici causati dall'ingranaggio del parastrappi/primaria all'interno del carter sinistro. Grazie al fatto che ho praticamente un motore di scorta, ho sostituito la flangia a vite del mozzo con l'altra disponibile che era messa molto meglio di quella presente sul motore originale!


Il seeger ferma cuscinetto lato frizione era troppo largo per le normali pinze da seeger che avevo e allora ho usato un escamotage semplice quanto efficace per rimontarlo...



Carter lato sinistro
Carter destro

Poi mi sono imbattuto in due problemi, il primo più grave è stato dover sostituire il pignone a 22 denti della primaria con quello dell'altro motore dato che era ridotto come si vede in foto...


Poi lo stesso pacco frizione era stato sostituito con uno da PX200 a 7 molle, mentre il numero basso del motore imponeva una frizione a 6 molle particolare per questo modello di Vespa, con bicchierini a sede ovale e molle maggiorate. Alcuni pezzi li ho recuperati sempre dalla frizione del motore di scorta che per fortuna era coerente col motore che sto rifacendo, senonchè non c'era più il piattello d'acciaio portaboccolo di bronzo che era stato scartato al ricevimento dei pezzi perchè crepato sull'imbocco d'acciaio e quindi inutilizzabile.
Al solito mi è venuto in soccorso Angelo Bulgarelli che mi ha fornito un piattello NOS originale (con tanto di marchio Piaggio serigrafato)


A destra il piattello 'sbagliato' per le 7 molle.
Così è stato possibile rimontare la frizione correttamente e nel contempo ricostruire il parastrappi che immancabilmente aveva alcune molle rotte, cosa del tutto nella norma...a destra quello di 'scorta'...




Nessun commento: