AdSense

martedì 11 settembre 2012

Due pezzi da...180!! Restauro Vespa Rally 180 e (motore) SS 180 - post 25 - Ricominciamo dalla Super Sport

Motore praticamente finito, alla fine per ovviare alla fosfatizzazione mancante ho usato come consigliato da Il Rifugio del Vespista l'uso di una vernice anticante della Arexons che dà un effetto molto simile a quello originale...





Con il parafiamma originale, a cui ho preservato la fosfatizzazione originale con alcuni strati di lucido per metalli (molto più sottile e praticamente invisibile rispetto quello da carrozzeria ma egualmente protettivo)


giovedì 6 settembre 2012

Una maschera...molto utile!

Se avete una bacchetta da restaurare fino alla V14T e dovete mettere un parafango rifatto con il corpo fanale...una maschera che vi dice dove e come fare i fori per i ribattini!


martedì 4 settembre 2012

La nuova frontiera del micropallinaggio...pallini di plexiglass!

Le foto parlano da sole, tecnica usata per micropallinare oro e argento, usata sull'alluminio carter Vespa da questi risultati...



Notare la differenza tra una micropallinazione a metallo del motore dell'SS180 e questa del carter GS160.




giovedì 23 agosto 2012

Novità in Edicola: Officina della Moto, La tua Vespa

Beh non mi sembra giusto parlare sempre e solo di pubblicazioni di valore nel campo Vespistico, purtroppo a volte penso che siccome erroneamente ti sei speso questi soldi, sia giusto anche parlarne non benissimo! E'il caso di questo fascicol(etto) della Cigra 2003, responsabili di altre pubblicazioni simili (è bimestrale) incentrate su altri tipi di mezzo, Vespa stessa compresa. In questo caso ci si dovrebbe trovare di fronte ad una specie di piccola guida della manutenzione & del restauro, in 65 pagine la vedevo già dura prima di aprire e mettermi a leggere...dubbio confermato non appena ho visto per l'ennesima volta apparire la cronistoria di alcuni (non tutti, solo la produzione Vespa 50, PX con LML, T5) modelli Piaggio...e basta! Ormai ce le propinano in tutte le salse, credo che sarà la 100a volta che leggo queste cose, ormai la conosciamo la storia della Vespa! Poi seguono articoli vari probabilmente in parte dei bei copia-incolla di 2-3 pagine al massimo, un pò poco per spiegare bene anche le sole basi del tema. Certo che 2 pagine per spiegare come si sostituisce l'olio cambio in una Vespa forse è al contrario un pò troppo, ma come sempre alcune foto sono invasive e riempibuchi quindi per forza si sfora...! I testi sono molto concentrati e le impaginazioni non sembrano sempre seguire lo stesso filo logico, per esempio perchè nella sezione "Cambiare il copertone" (copertone? ma così lo si chiamava negli anni '40...si chiama pneumatico!) c'e' l'elenco degli attrezzi da usare mentre non c'e' nulla negli altri capitoli? Mah...buona l'esposizione della problematica burocrazia, 4 pagine piuttosto chiare. E' evidente che i vari temi sono stati trattati da persone diverse un pò a compartimenti stagni. Dopodichè un inutile (a mio avviso) serie di foto di Vespe tunizzate, ben 6 pagine di foto! Capisco che l'argomento è "scottante" (infatti nelle poche parole scritte si dichiara apertamente che l'elaborazione rende il mezzo utilizzabile solo in pista) ma allora non ne parlare proprio e concentra le poche pagine su restauro e manutenzione, no? Chiosa con un inutilissimo articolo dedicato all'Elefantreffen (ma che c'entra con la manutenzione e il restauro????) e via altre 6 pagine buttate...che dire, per 4,90 € gli posso dare un 6- se si considera che il fascicolo verrà letto da un ragazzino neopatentato di 14 anni, ma con internet si possono reperire le stesse informazioni e magari anche esposte meglio e più estensivamente e senza tanti errori a gratis.

venerdì 3 agosto 2012

Nuova uscita in edicola - Motociclismo racconta il mito Vespa Vol.10

Ed eccoci quindi all'ultimo numero finale di questa fortunata serie dedicata ai modelli più rappresentativi della produzione Vespa, serie che ovviamente si conclude con l'ultima evoluzione della serie (anche se in realtà dopo il PX ci sarebbe tutta la serie PK a telaio piccolo da considerare, ma che anche qui come per i volumi della serie Vespa Tecnica, snobbata dagli editori...) Vespa e sicuramente quella più longeva e dai più alti numeri di produzione, visto che nonostante 3 stop "definitivi" con tanto di "ultima serie" numerata, il PX è sempre stato riportato in produzione e ancora oggi esce dalle fabbriche di Pontedera con l'ultima (?) versione PX2011 Euro 3. Il presente fascicolo non si discosta molto dai precedenti 9, informazioni tecniche, foto d'epoca, estratti dai Motociclismo degli anni in cui uscivano le varie serie PX e così via. Interessante la foto del prototipo del PX ancora denominato "Rally 200" con la forcella telescopica stile moto al posto della classica forcella a sbalzo. In realtà in questo fascicolo a dispetto del frontespizio, i modelli PX almeno citati sono un pò tutti, comprese le ultime serie col freno a disco e il T5. Quindi inutile dire che anche questo è un buon fascicolo con ottime informazioni, come la serie finale di colori abbinati alle serie e agli anni di produzione, colori che hanno sempre messo dubbi ai possessori di questa Vespa. Solo che non mi risulta che l'accensione delle Rally fosse una Motoplat ma che fosse la Femsa spagnola...mah, mistero! Tirando le somme, una serie decisamente ben fatta, anche se non priva di qualche pecca (ma d'altronde vista la vastità dell'argomento trattato e non avendo sempre precise informazioni industriali per una produzione così di massa mi sembra inevitabile) e che servirà senz'altro ad aiutare l'appassionato collezionista/restauratore a districarsi nel complessissimo Mondo Vespa!

PS - Spero solo che si possa fare finalmente un fascicolo dedicato al PK, perchè l'interesse su questa serie è in continuo aumento e mi sembra ingiusto che i possessori di questi modelli si sentano Vespisti di serie B.

lunedì 30 luglio 2012

Due pezzi da...180!! Restauro Vespa Rally 180 e (motore) SS 180 - post 24 - Ricominciamo dalla Super Sport

E dopo tanti impegni anche lavorativi, ecco un nuovo post sull'avanzamento dei lavori sul motore della SS180 che ormai volge alla fine...

Carburatore dall'Orto 27/23 dopo consueto bagno nel diluente e revisione


Tamburo freno posteriore, ripulito da vecchie vernici a pennello e riverniciato con la tipica colorazione, grigio argento FIAT 690.


Montaggio parapolvere (opportunamente riverniciato) con ganasce freni. Nei passaggi del parapolvere per i due pioli delle ganasce freno ci andrebbero due gommini parapolvere speciali che sono virtualmente introvabili, si ovvia con i classici o-ring ad anello.


Rifacimento e rimontaggio piatto statore con bobine


Montaggio tamburo freno posteriore


Montaggio corpo carburatore, che deve essere fatto prima del montaggio del copricilindro in quanto la paratia di quest'ultimo si infila tra il corpo stesso e i due bulloni di fissaggio del carburatore al cilindro.


Il copricilindro pulito dalla vernice nera che lo copriva, rivela la fosfatazione originale ma purtroppo solo la metà visibile si è salvata, l'altra parte si staccata dal metallo lasciandolo nudo. Bisognerà trovare una soluzione per riportare il copricilindro allo stato originale o almeno una buona imitazione...non è facile trovare un fosfatatore di questi tempi disponibile.


Particolare dell'interno del copricilindro con le due fasce di feltro rivettate e che servono a smorzare le vibrazioni del cilindro...


I particolari sono tutto...

mercoledì 11 luglio 2012

Due pezzi da...180!! Restauro Vespa Rally 180 e (motore) SS 180 - post 23 - Ricominciamo dalla Super Sport

Proseguiamo con il rimontaggio del motore, riposizionamento organi interni notare il collo d'oca dell'albero motore imponente come diverse altre cose in questo motore


Gruppo frizione, qui siamo sul "classico" essendo questo tipo di frizione di grosso diametro a 6 molle presente sia sulla GS160 che sulla successiva Rally 180.




Anche il comando azionante della frizione è di tutto rispetto, sembra quello di un'Ape a robustezza e complessità e invece è sempre quello di una Vespa! Già subito dopo la SS180 non si è rilevata più tale ridondanza tecnica nella progettazione e successiva costruzione di un modello Vespa.


Chiusura coperchio frizione


Montaggio lato destro del carter, con riempimento di grasso dello spazio tra i due paraoli lato volano. Montaggio boccola in acciaio del cuscinetto a rulli lato volano.



Chiusura carter destro, l'unico punto critico è stato quello di riuscire a trovare il minimo spazio per fare passare i denti dell'ingranaggio della messa in moto accanto al carter, un pò come succede quando si richiude il carter destro di un motore small. Tanto è vero che sul carter destro è stata ricavata una sede apposita per permettere all'ingranaggio di girare liberamente! Veramente tutto progettato al millimetro, nei motori Vespa!

lunedì 25 giugno 2012

domenica 24 giugno 2012

Nuova uscita in edicola - Motociclismo racconta il mito Vespa Vol.9

Penultima uscita della serie che ha raccolto davvero molto consenso tra gli appassionati Vespisti, in questo numero vengono esaminate le ultime tre "ammiraglie" della produzione Piaggio degli anni '60 e '70 prima del cambio "epocale" della serie PX, con l'esame dei modelli di maggiore cilindrata, la Super Sport 180, il Rally 180 e la Rally 200. La formula è sempre la stessa,  pubblicità dell'epoca dei vari modelli, retrospettive di articoli usciti a suo tempo su Motociclismo ed esame di modelli restaurati di recente, contornati da tutta una serie di informazioni utili su motore, ciclistica e carrozzeria. Immancabile il poster centrale, in questo caso dedicato al Rally 180 color giallo cromo, identico a quello che ho restaurato poco tempo fa. La prossima uscita sarà l'ultima della serie che comprenderà la prima serie del PX (1977-1978)

domenica 27 maggio 2012

Back to the Roots: Restauro Vespa Primavera ET3 1977

Alla fine si ritorna sempre là dove si era partiti...il mio primo restauro, una Vespa ET3 del 1980 nel lontano 2005 riverniciata però in un colore non di quell'anno (non ero così informato una volta...) ovvero il chiaro di luna metallizzato, che per me è il colore più bello per l'ET3! E così ecco di nuovo un restauro di una small targata dopo diversi anni...e di nuovo una ET3 color chiaro di luna metallizzato, stavolta coerente con l'anno: 1977! Le particolarità di questa Vespa rispetto a modelli più recenti sono poche: bloccasterzo con finestrella, fusto del pedale freno ancora rotondeggiante invece che quadro e leve freno frizione ancora con il pallino piccolo.