AdSense

giovedì 17 gennaio 2013

Novità in LIbreria: How to Restore Classic Large Frame Vespa Scooter

Nuova opera a tema tecnico Vespistico della casa editrice Veloce arrivata in libreria, naturalmente proveniente dal mondo anglosassone invece che dalla patria del nostro scooter, che riprende in pieno ampliandola e migliorandola la linea guida dei manuali Haynes che già usciti da parecchi anni, illustravano su come operare praticamente con immagini a corredo sulla vasta gamma di scooter Vespa. In questo caso i miglioramenti sono evidenti, centinaia di immagini (anche se piuttosto piccole a volte) a colori e nessun aspetto del restauro del mezzo tralasciato, compreso il lavoro di lamierato sul telaio anche se per tradizione le opere inglesi dedicate alla Vespa partono con la cronistoria solo dal 1958 in avanti, tagliando fuori tutto ciò che riguarda le Vespe farobasso che in quel paese praticamente non sono mai sbarcate, se non marginalmente con la prima produzione su licenza Douglas. La collana comprenderà a breve un volume gemello completamente dedicato alle small frames, così da non dover condensare troppo l'argomento come era successo nelle Haynes. Come sempre, l'ostacolo più grande all'approccio di queste opere è il fatto che sono ovviamente scritte in inglese, cosa che le rende meno appetibili a chi trova ostico la consultazione, ma credetemi ne varrebbe la pena di imparare per poter gustare appieno cosa vuol dire veramente compilare un reale manuale tecnico sulla Vespa! Questo volume si trova facilmente su Amazon.it oppure sul sito della Libreria dell'Automobile.

mercoledì 9 gennaio 2013

Work in progress 2...

Sprint Veloce del 1970 prima serie, nel raro colore P/230...un work in progress molto lungo...ma a buon punto!




Work in progress...

Finito il motore GS160 che era in lavorazione con quello dell'SS180. Domani arriva il resto della Vespa!




Finalmente il Ciao col suo manubrio originale...

Trovato in buone condizioni alla Mostra Scambio di Caorle l'anno scorso, finalmente ha preso posto dove doveva essere messo, sul mio fido Ciao del 1971! Adesso è quasi tutto originale!



Ne approfitto per notare un certo ritorno di interesse verso i ciclomotori anni '60-'70-'80 in genere, tutta la serie Piaggio, i Garelli e tuboni e cross 50 in genere. Come è stato per la Vespa, per anni questi mezzi alla peggio erano cataste di metallo nei rottamai, alla meglio erano guidati da extracomunitari squattrinati. A questo sicuramente ha contribuito la creazione di manifestazioni come la Monferraglia o il Red Bull Mofa Alpenbrevet ma sicuramente anche la crisi perdurante che ha ridimensionato i portafogli degli appassionati collezionisti e la contemporanea esagerazione delle richieste per i modelli Vespa, anche quelli più comuni (anche se si assiste ad un certo ridimensionamento delle pretese su PX 125-150, PK 50-125 e Vespa 50)...quindi, prima di vedere dei Ciao PX che oggi non hanno nessun valore o quasi arrivare a 1000 € senza documenti, come quasi sicuramente succederà, vi conviene cominciare ora a farvi la vostra collezione Moped!

giovedì 3 gennaio 2013

Anno Nuovo...

Salve a tutti, questo è il primo post del 2013, il primo dopo una lunga pausa...il lavoro al negozio di ricambi Amici della Vespa è stato molto impegnativo in questi mesi (ma lo è ancora!) e non ho davvero avuto molto tempo di postare nuove foto, purtroppo non andando più in giro come facevo prima non ho più potuto raccogliere le testimonianze di Vespe parcheggiate in giro per l'Italia, cosa che mi piaceva decisamente! Questo non vuol dire che non ho in cantiere lavori da eseguire, anzi...in quest'anno sicuramente avrò modo di lavorare sul resto della SS180 e della GS160 di cui ho appena completato i due motori e sto portando alla fine un lunghissimo restauro (ma sempre per causa del lavoro) di una Sprint Veloce del 1970 prima serie dal bellissimo colore azzurro e di cui posterò qualche foto a restauro avviato. E dulcis in fondo, la prossima Vespa da restaurare sarà l'ennesimo GS 150, stavolta un'altro VS5 come quello già restaurato alcuni anni fa. La 7a GS della serie! Per il momento Tanti Auguri di un felice 2013 Vespistico e certo che di auguri efficaci questo paese e tutti noi ne abbiamo sempre più bisogno!