AdSense

venerdì 31 ottobre 2014

Novità in Edicola: Officina del Vespista n°9

(Con molto ritardo, tanto che il numero 10 uscirà la prossima settimana) recensisco l'ultimo numero di Officina del Vespista. La linea guida della rivista bimestrale è sempre la stessa, alternare articoli tecnici a restauri di esemplari Vespa di ogni epoca ad altre informazioni utili. Questo mese su tutto a mio modo di vedere spicca un modello di Vespa 125 1950 in uno stato di conservazione pressochè perfetto! A seguire un restauro di una Sprint Veloce rossa seconda serie, un P200E color sabbia. Dal versante tecnico, come montare un gruppo termico elaborato 177 (ma anche tutto il resto del motore, praticamente) su un motore PX 125-150. A corredo, i consueti articoli sui raduni Vespistici italiani, soprattutto il Vespa World Days 2014 e i viaggi a due ruote Vespistiche.

lunedì 6 ottobre 2014

Restauro Vespa 50L del 1970

L'ultimo restauro del Vespagarage in ordine di tempo è un'altra Vespa 50L, stavolta nel classico colore giallo positano che proviene dal mantovano. Un eredità del nonno al nipote! Stavolta a differenza della precedente Vespa 50L, il restauro è pressochè pragmatico.

La Vespa arriva su un camion da muratori...apparentemente sembra un conservato, in realtà è stata riverniciata dopo un incidente e naturalmente col colore non esatto.




Infatti una volta smontata...



...cominciano a venire fuori le magagne...supporto leva manubrio rotto...



E naturalmente il peggio viene fuori dopo la sabbiatura.









Anche la sella non se la passava bene, la parte centrale rotta e le molle uscite dalla sede. Abbiamo preferito cambiare il telaio con altro originale.



Il manubrio risaldato in attesa della sgrossatura della saldatura...





Lavorazioni della pedana, del telaio e dello scudo centrale









Le parti staccate appena riverniciate






Via al rimontaggio! Il motore non aveva nessun bisogno di essere revisionato in quanto  questa parte era già stata fatta di recente dal meccanico del paese...il pistone è praticamente nuovo e anche il pacco frizione sembra nuovo. Solo le ganasce freno posteriori non sembrano proprio ultimo modello (hanno ancora il simbolo piaggio vecchio tipo)




Poi viene tutto il resto...





















Ed ecco il risultato finale!