AdSense

sabato 9 aprile 2016

Restauro-Tuning Vespa 50 Special 1982

Ogni tanto mi capita di eseguire dei "restauri" che restauri non sono, in quanto si tratta invece di tuning più o meno esasperati di Vespa originali.

Questa volta (e mi mancava) è la volta di una Vespa 50 Special del 1982 quindi una delle ultime prodotte, da elaborare con gruppo termico 130 Polini Evolution, carburatore PHBL 24, primaria 27/69, crocera rinforzata DRT, castello 4 marce DRT 4a corta, frizione con dischi in alluminio Polini e molla rinforzata, accensione Vespatronic da 1.6 Kg su albero anticipato Mazucchelli cono 20 mm., cerchi tubeless scomponibili Pinasco, gomme slick Dunlop TT91, sospensioni Bitubo regolabili, marmitta Proma non silenziata e anti-affondo anteriore Crimaz. Insomma, niente male per un "soft tuning" ;-)

La carrozzeria era già stata verniciata dal proprietario con questo colore "cromo opaco", decisamente un bel colpo d'occhio!

Il motore originalmente aveva su un Polini 102 ed era già dotato di una 27/69 che però è stata comunque sostituita con una primaria Newfren identica ma nuova



Presente anche un volano Pinasco...


In più un bel carter con un pezzo mancante...urge saldatura al TIG per ripristinare la chiocciola...


Anche i 4 prigionieri corti da 50 andranno poi sostituiti con altrettanti prigionieri lunghi...


Assolutamente da sostituire i silent-block del braccio motore, nel mentre ho cambiato anche quello dell'attacco posteriore inferiore dell'ammortizzatore.



La solita 4 dischi...direttamente nella pattumiera!



Ecco il castello 4 marce DRT con 4a corta (ma con ingranaggio 4a originale)


I carter dopo il passaggio dakl micropallinatore con microsfere di tungsteno...


Montaggio bordoscudo


Montaggio liste pedana, qui tutto standard...


Impianto elettrico, guaine + cavi...più tutto il resto!



Fanale posteriore trasparente, ci metterò una lampadina rossa a led.


Passaggio dei cavi nell'interno del telaio.


Ecco il carter destro di ritorno dal saldatore!



Naturalmente dovendo scavare i travasi sui carter, è stato necessario riportare del materiale.


Montaggio mozzo anteriore con lo speciale accessorio di Crimaz che serve per limitare l'affondo in frenata. E'stato necessario sostituire il mozzo della ruota perchè glie era stato messo un perno da Vespa 50 9" e il tamburo non arrivava sino in fondo all'alloggiamento.








Risultato finale, con l'ammortizzatore Bitubo installato.




Work in progress sulla carrozzeria...




Altro problema da risolvere: il manubrio è stato risaldato male dal carrozziere e si è dovuto sia limare l'eccesso che si vede ostruire il foro di passaggio del tubo accelleratore che il tubo stesso.


Lavori di raccordo ed allargamento dei travasi e del condotto di aspirazione. La finestra di aspirazione adilà della raccordatura è stata appena ritoccata, allungandola in basso di 3 mm.





Montaggio crocera rinforzata DRT.


Albero motore Mazucchelli cono 20 mm.



Montaggio primaria Newfren 27/69.


Montaggio albero ruota, ingranaggi cambio, castello 4 marce DRT 4a corta.


I cuscinetti e l'astuccio a rulli nuovi nel carter destro.


Montaggio Vespatronic e la soluzione adottata per sistemare sia la centralina elettronica che il regolatore, sfruttando i fori originali della chiocciola Piaggio. Montaggio collettore scarico della marmitta Proma.



Ganasce Newfren ant-sporco


Il led rosso per il fanale posteriore


Per montare il copriventola sulla ventola del Vespatronicè stato necessario smussare le alette in plastica e anche il volano stesso ha richiesto un lavoro di aggiustamento su uno dei prigionieri interni del carter


Montaggio carburatore PHBL



Passaggio cavi elettrici


Ed ecco il risultato finale!












2 commenti:

androgeno Rossi ha detto...

Salve,
disturbo ancora una volta per un consiglio, cioè se vado a fare il collaudo con tutta la vespa come uscita di fabbrica ma con l'aggiunta dell' antiaffondo me la bocciano?

Largo Ciospe Francesco ha detto...

Non credo che se accorgeranno nemmeno...

Ciao F.